mapOrari segreteria
Lun-Ven, 
9:30-12:00;16:30-20:00
mapTelefono
347 5345935
Danza Piu - Displaying items by tag: danza aiuta adolescenti
Martedì, 17 Ottobre 2017 12:26

Io danzo perché … mi fa star bene!

La danza, un’attività primordiale dell’essere umano, caratterizza ancora oggi la vita dell’uomo, declinandosi in forme e generi diversi. Alla base dei differenti stili ed espressioni , che la caratterizzano nelle varie parti del mondo,  c’è però un punto in comune da evidenziare: la danza migliora la salute dell’uomo.
 
A beneficiare dei numerosi effetti positivi che la danza apporta a livello fisico, mentale, psicologico ed emotivo sono non solo i giovani, ma anche gli adulti. Non c’è infatti alcun limite d’età per dedicarsi ad un’ attività così rigenerante per il corpo e lo spirito. 
 
Sul piano fisico la danza aiuta il funzionamento del cuore, prevenendo l’insorgere di patologie cardiache. Uno studio 
articolo settembre 2017pubblicato  sul Journal of Exercise Psychology e condotto su un gruppo di donne sedentarie che ha iniziato a praticare danza due volte a settimana per tre mesi, ha dimostrato un miglioramento della frequenza cardiaca e un rafforzamento dei muscoli addominali.
 
La danza migliora anche la postura, aiutando a risolvere e a prevenire problemi posturali che insorgono fin dall’infanzia. Viene infatti insegnato ai bambini, fin da subito, come mantenere una giusta postura e come correggere atteggiamenti e posizioni scorrette. 
 
Per quanto riguarda i muscoli, anche questi risentono dei benefici apportati dal ballo. Svolgendo un’attività regolare e opportuni esercizi di allungamento i muscoli diventano più flessibili e resistenti. Infatti danzando si aumenta la resistenza, ovvero la capacità della muscolatura di lavorare a lungo senza fatica.
 
Se sono dunque numerosi i modi in cui la danza influisce sulla salute fisica, non vanno trascurati gli effetti importanti che arreca a livello psicologico.
 
Danzare infatti combatte ansia, stress e depressione, problemi tipici della società moderna ed eccessivamente frenetica in cui viviamo. Disturbi di questo tipo riguardano ormai in misura sempre maggiore gli adolescenti, oltre che gli adulti. E’ stato dimostrato che il movimento libera endorfine, responsabili del benessere mentale e della sensazione di felicità. 
 
A proposito di questo, alcuni studiosi dell’università svedese di Örebro hanno appurato che la danza migliora lo stato psico-fisico degli adolescenti, attraverso uno studio condotto su un campione di 112 ragazze fra i 13  e i 19 anni, affette da disturbi psicosomatici. Circa il 91 % delle ragazze che hanno seguito lezioni di danza per otto mesi hanno mostrato, alla fine dello studio, un aumento del livello di autostima e di sicurezza in sé stesse, rispetto alle ragazze che non hanno danzato. 
 
A livello mentale la danza rafforza la memoria e aumenta la capacità di apprendimento. Infatti imparare e ricordare le coreografie, come anche l’esecuzione dei singoli passi, tiene continuamente la mente in allenamento e, oltre che renderla più elastica, ne potenzia la capacità logica e la lucidità.
 
Il contatto con gli altri, che la danza implica, permette anche di migliorare le capacità interrelazionali  e aumenta l’abilità nel socializzare e creare legami di amicizia. Ciò è fondamentale soprattutto per i bambini che a lezione di danza imparano a stare a contatto con i loro coetanei e a cooperare tra di loro. 
 
Concludendo, in quanto forma artistica, la danza insegna ad esternare le proprie emozioni e a tradurle in movimenti che permettono all’individuo di aprirsi agli altri e di comunicare il proprio stato d’animo.
 
Danzare equivale dunque ad intraprendere un percorso di salute e benessere che coinvolge tutto il corpo.
 Elisabeth Cinti
Published in News
immagine speculare articolo antoQuando si parla di danza si possono pensare facilmente i tanti benefici che essa comporta, sia per il corpo che per la mente, in particolare per ragazze e ragazzi. E se a questo pensiero si affianca la voce della scienza e della statistica, allora il tutto si fa meno astratto e ancora più reale.
 
Già agli inizi del ‘900, per esempio, con la “danzaterapia” veniva presentata al mondo una nuova disciplina: la danza cominciò a essere considerata anche uno strumento di costruzione della propria personalità, poiché è capace di potenziare le capacità espressive e relazionali. 
 
E il fil rouge che unisce danza e benessere personale arriva fino ai nostri giorni, quando la fisioterapista Anna Duberg ha iniziato ad interessarsi alla disciplina per fini terapeutici, riscontrando nella danza un grande aiuto, in particolare per gli adolescenti.
 
L’adolescenza è un periodo di maturazione, a volte caratterizzato da incertezze, malessere, sfiducia, sentimenti che annullano ogni forma di sicurezza, rendendo alcuni adolescenti molto fragili
 
Lo studio condotto dalla Duberg insieme ad un equipe di ricercatori dell'Ospedale Universitario di Örebro, in Svezia, ha trovato nella danza una soluzione molto piacevole.
 
Lo studio, infatti, ha trovato uno stretto legame tra la danza e il senso di benessere nelle 112 adolescenti prese come campione. 
Durante lo studio le ragazze, accomunate dalla tendenza a riscontrare più volte nell’anno ansia, depressione, stress e disturbi psicosomatici, sono state divise in due gruppi: al primo gruppo è stato suggerito di seguire le lezioni di danza due volte a settimana per otto mesi, mentre al secondo è stato suggerito di mantenere invariato il proprio stile di vita.
 
I risultati sono stati straordinari. 
Il primo campione di ragazze nel corso degli otto mesi ha riscontrato rilevanti miglioramenti sia per quanto riguarda dolori fisici, quali mal di testa, dolori a schiena, collo e spalle, ma anche miglioramenti a livello psicologico: al termine dello studio il 91% delle ragazze aveva acquisito più autostima, sicurezza e buon umore.
 
Una conferma che la danza fa parte di quelle discipline capaci di migliorare il benessere psicofisico, che negli ultimi anni hanno permesso di scostare la chimica dei medicinali dalla vita dell’individuo. L’uomo ha finalmente iniziato a trovare la cura dentro di sé, e la stessa scienza sembra sempre più sostenerne la tesi. 
 
In questo modo, con le parole della Dunberg, è possibile trasformare la passione per la danza in un grande aiuto, o un grande aiuto in una grande passione. 
 
Antonella Manili
Published in News

Iscriviti alla nostra newsletter

Email

Nome:

Cognome:


Orari segreteria

Lun-Ven, 9:30-12:00; 16:30-20:00

Via del Brennero 70-72-74, ingresso e Segreteria al n 60 Fonte Nuova (Tor Lupara).

Per informazioni sui corsi: 347.5345935

 

 

Danza Più - Scuola di danza

sala-attesa-danza-piu

Danza Più è la prima Scuola di Danza di Fonte Nuova, nata nel 1976 e specializzata in danza classica e moderna.

Ad oggi siamo una Scuola di Danza e uno Studio Pilates che continua a diffondere nel territorio la passione per queste discipline, unita a uno studio attento del corpo e della crescita di ogni nostro allievo.

Vieni a trovarci, siamo in via del Brennero 60-74 Fonte Nuova (Tor Lupara).